Betty Bossi

Betty Bossi

Betty Bossi nasce come pagina pubblicitaria di ricette e altre curiosità culinarie da affiancare ai prodotti del produttore di oli e grassi Astra/Sais.
Il nome Betty Bossi prende spunto da una rivista americana per casalinghe molto in voga negli anni ’50, “Betty Crocker”.
Il nome è stato reso più svizzero con l’aggiunta del cognome Bossi, molto diffuso nel Paese.
A metà degli anni Sessanta, la rivista Betty Bossi, ancora in bianco e nero, viene pubblicata ogni sei settimane con articoli specifici dedicati al cibo, alla cucina e alla gestione della casa in generale.
Nel 1973 viene pubblicato il primo libro di cucina Betty Bossi ed è subito un successo.
Nel 1983, viene pubblicato il libro «Gâteaux, cakes & tourtes» ha venduto oltre 650.000 copie in quattro mesi.
Un record che non è stato ancora battuto.
Nel 1977 viene fondata l’azienda Betty Bossi Verlag AG, una società indipendente della capogruppo e dei suoi prodotti.
Oltre alla rivista, Betty Bossi inizia a produrre utensili pratici per la cottura e la pulizia.
Tra i primi articoli offerti vi sono vassoi per il formaggio, barattoli per i biscotti, pinze per l’insalata e gli spaghetti, carta da forno e formine per biscotti.
Ad oggi, da 40 a 50 nuovi prodotti vengono lanciati ogni anno.
Nel 1998 Betty Bossi lancia una delle prime piattaforme on line in Svizzera, tutta dedicata alla cucina e ai prodotti per cucinare.
Nel 2002, Betty Bossi naviga la tendenza dei prodotti convenience e lancia, in collaborazione con Coop, una varietà di prodotti freschi pronti, di alta qualità, raggruppati sotto il nome di “Betty Bossi IDEA”.
“Ready to eat” e “pronti a cuocere” è il motto. Ingredienti freschi di prima scelta, una preparazione attenta ai valori nutrizionali degli alimenti e l’attenzione alle condizioni ottimali di conservazione sono le caratteristiche dei preparati Betty Bossi.
Nel 2012 Betty Bossi diventa un marchio al 100% di Coop e continua nella sua mission iniziale: dare una mano a rendere la vita in cucina sempre stimolante e innovativa.